Lavori da casa, le principali realtà a confronto

service

Ti piacerebbe lavorare da casa? Non importa che tu abbia perso il lavoro o che, più semplicemente, sei alla ricerca di flessibilità e autonomia. Oggi lo puoi fare.

I dati degli ultimi anni dicono che in Italia i freelancer siano circa 4 milioni e mezzo e che in Europa rappresentino il 4% della forza lavoro; senza contare il fatto che nei paesi anglosassoni il lavoro da remoto è diffuso ormai da molto tempo e numerosissimi sono i freelancer che non rinuncerebbero più a questo tipo di occupazione.

La crescita di questo fenomeno ha incoraggiato la nascita di numerosi marketplace che, pur funzionando con modalità diverse, hanno come unico scopo, quello di favorire l’incontro fra cliente e professionista.

Quali sono i migliori?

Ogni piattaforma ha i suoi punti di forza e i suoi limiti, quindi molto dipende dal lavoro che vuoi offrire e dall’obiettivo che ti sei prefissato. La buona notizia è che certamente ce ne sarà una che fa al tuo caso.

Fiverr

È il sito per eccellenza della Gig Economy. E infatti, Gig è il nome che viene dato ai servizi che qui puoi offrire: grafica e design, scrittura e traduzioni, video, musica e programmazione sono solo alcune delle categorie presenti su questa piattaforma.

Il prezzo di una prestazione parte da 5 dollari, ma è possibile vendere le tue capacità anche a prezzi più alti, a patto che tu sia veramente bravo e che nel tempo ti sia guadagnato una buona reputazione.

Freelancer

Questa piattaforma vanta all’incirca 20 milioni di iscritti e si può ben definire come il sito per eccellenza dei freelancer di tutto il mondo. Programmatori, traduttori, designer e copywriter pubblicano qui il loro portfolio e la qualità del lavoro di questi professionisti può essere davvero molto alta.

Non hai da far altro che aprire un account, cercare il progetto che ti interessa di più e inviare la tua proposta, cercando di modularla sulle richieste del cliente e sull’offerta della concorrenza che, ti avviso, sarà molto agguerrita.

Addlance

Questa è una piattaforma tutta italiana che, negli ultimi anni, ha visto crescere notevolmente il numero dei suoi iscritti. La maggior parte dei freelance è specializzata in programmazione, realizzazione di siti web, servizi di copywriting e ogni giorno vengono pubblicate numerose offerte di lavoro.

Purtroppo, però, la commissione dovuta al sito non la pagherai a lavoro effettivamente svolto, ma preventivamente, solo per contattare il cliente, indipendentemente dal fatto che tu ottenga o meno il lavoro.

Upwork

Disponibile solo in lingua inglese, questo è il sito ideale se sei specializzato in informatica. Oltre a lavorare a progetto, hai anche la possibilità di stabilire una tariffa oraria e, in questo caso, il tuo lavoro verrà monitorato da un software, che misurerà il tempo effettivo che trascorrerai al computer.

Melascrivi

Sito italiano dedicato ai soli lavori di scrittura e traduzione, qui non guadagnerai moltissimo e non sempre sarà facile prendere in carico un lavoro. Questo è un marketplace nel quale non c’è contatto diretto fra editore e copywriter, quindi riuscire ad aggiudicarti un lavoro dipende solo dalla pazienza con cui attenderai che i clienti pubblichino le loro richieste.

Il lato positivo è che i pagamenti sono sempre puntuali e che è un ottimo luogo per fare pratica.

Questa è una lista dei siti più famosi per lavorare da casa, ma non è affatto esaustiva. Guru, Upwork, Twago, Zoopa e Starbytes sono piattaforme altrettanto prestigiose, che potrebbero rivelarsi fonte di guadagno e soddisfazione. Valuta con attenzione le tue capacità e mettiti alla prova!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.