La storia di Stefy, venditrice Fiverr

Stefy82 profilo fiverr

La storia di Stefy, 36 anni, Tecnico Specializzato E-commerce.
Una laurea, la necessità di trovare un lavoro che non arriva mai e tanta voglia di dimostrare le sue qualità al mondo intero. Poi ha conosciuto fiverr e qualcosa è cambiato..

Ecco la sua storia

Di punto in bianco, dopo una sudata Laurea ed un corso in cui sono diventata Tecnico Specializzato E-commerce, mi sono ritrovata, come tanti senza lavoro.

Nonostante avessi fatto ore e ore di stage presso alcune web agency della mia città e aver mandato il mio CV ovunque in Italia, nessuno era disposto a puntare su di me, in quanto considerata troppo vecchia (ho 36 anni! Sigh!)

Così, scoraggiata, mi sono interessata al Home Working, cioè al telelavoro.
In Italia, effettivamente, questa modalità di lavoro è ancora un po’ sottovalutata e in pochi la prendono realmente in considerazione, anche se questo metodo sarebbe potenzialmente in grado di ridurre notevolmente i costi di gestione di molte aziende.

Ma io ho pensato: sono in grado di fare parecchie cose con il computer e sono veloce a scrivere, quindi perchè non provare?

Così mi sono collegata a Google e ho cercato qualcosa di adatto alle mie capacità. Anche quelle acquisite da poco.
Non trovavo niente di serio, solo truffe, “catene di Sant’Antonio”, o network marketing con un sistema piramidale dove tante persone lavorano ricavandone pochi spiccioli.
Finchè una mattina di alcune settimane fa, mia mamma, dal lavoro, mi manda un messaggio whatsapp “Cerca Fiverr!”

Mi metto al computer e cerco informazioni.

Leggo che Fiverr è un sito dove è possibile acquistare e vendere servizi, chiamati Gig. Ogni Gig ha un costo che parte da un minimo di 5 dollari. Vengono offerti Gigs di ogni tipo, dai più professionali ai più strani! Dall’astrologia alla magia bianca e all’ottimizzazione SEO. Dalla scrittura di post per i blog alla realizzazione di video e tantissimo altro.

Sembrava un sito interessante, così mi sono iscritta!

Come prima cosa ho dovuto compilare il mio profilo. Ma cosa avrei potuto fare per gli altri utenti? Ok, mi butto! Ho pensato alle mie capacità, le ho aggiunte alla descrizione e ho creato il mio primo Gig.
Ebbene, non potevo crederci!
Dopo neanche due giorni, mi contatta su fiverr, un imprenditore e-commerce per chiedermi di collaborare per lui come copywriter!!

Da quando accetti il lavoro, Fiverr fa partire un countdown: io avrei dovuto terminare il lavoro in due settimane. L’ho finito in una!

Appena ho “consegnato” il lavoro (il verbo, in questo caso, è poco appropriato, in quanto avendo lavorato direttamente nel sito del mio
“capo” momentaneo, lui avrebbe potuto controllare il mio lavoro in ogni momento), detto fatto! abbiamo aggiunto una recensione, io come freelance e lui come acquirente del servizio e il mio lavoro era completato.

E si, sono stata pagata e non poco! O meglio, il giusto per il lavoro che avevo fatto.
Come prima esperienza non è male!!!

Quindi il telelavoro è realmente possibile! …e soprattutto è realmente possibile essere pagati, e quindi vivere, di telelavoro!

Ovviamente è un lavoro in cui ci devi mettere cura e passione. Ti metti a disposizione di persone che non ti conoscono, ma che hanno fiducia in te e nelle tue capacità.
Ma devi essere preparato. Se è necessario, per esempio, come nel mio caso, non basta scrivere il testo usando la propria fantasia, devi essere in grado di cercare e trovare informazioni, di scrivere seriamente e in modo professionale.

All’inizio non si guadagnerà chissà quanto, perchè comunque devi farti conoscere dalla comunità Fiverr e conquistare la fiducia dei clienti ( che ti viene data grazie alle recensioni positive ) Quella è la vera reputazione di ogni seller!

In conclusione sono finalmente felice di aver trovato un sito serio che mi permette di fare ciò che voglio!! Non so se ci lavorerò per 5 mesi, 10 anni o per tutta la vita, ma di certo è un aiuto per chi come me, non riesce a trovare altre opportunità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.